venerdì 18 giugno 2010

PATTO DI CITTADINANZA PER MACIACHINI/IMBONATI/ROSSI/ASTESANI

Lunedì c'è stato il presidio del Pd in Maciachini contro il degrado urbano, con la proposta di un patto di cittadinanza, proposto in consiglio comunale il pomeriggio stesso, in cui si individuano responsabilità del comune di Milano e dei Proprietari.

Si chiede al comune di Milano di:

  1. Promuovere sgravi fiscali e tariffari per i proprietari che ristrutturano o affittano a canone sociale e porre aggravi tariffari per chi non ristruttura stabili degradati
  2. Sostenere, anche economicamente, i progetti di recupero edilizio, anche con l'autocostruzione, che garantisce efficienza e incentiva la coesione e la convivenza tra diverse popolazioni di cittadini
  3. Potenziare i controlli delle forze dell'ordine (mancano 500 poliziotti nell'organixo della nostra città)
  4. Istituire il facilitatore culturale. esso agevola il rispetto delle regole della legalità, della sicurezza, dei modelli della convivenza civile.
  5. coinvolgere le realtà associative
  6. potenziamento dei progetti nelle scuole e nei quartieri per l'integrazione e per i mediatori linguistici e culturali

Proposte per i proprietari:

  1. Prevedre il deposito di tutti i contratti d'affitto stipulati, predisponendo un ufficio attualmente non esistente
  2. Individuare il "nero", incrociando i dati della questura con le utenze A2A
  3. Emettere ordinanza di messa in sicurezza degli stabili degradati, per impedire il degrado degli stabili

Il PD in zona 9 c'è, è presente, e si occupa anche di sicurezza!