giovedì 18 aprile 2013

DA QUI NON ME NE VADO

Io una promessa la faccio a tutti i miei amici e le mie amiche che pensavano che il Pd fosse il loro partito e che mi seguono chi da più vicino, chi da più lontano. Da qui non me ne vado, non lo lascio ostaggio di questo manipolo di sconnessi dalla realtà per i quali non mi sfiora nemmeno il problema della sindrome di Stoccolma. Continuerò a stare qui dentro, a lottare, a discutere, a scontrarmi, a utilizzare serate e tempo libero, a svolgere il mio ruolo in Consiglio di Zona, a organizzare incontri, ad andare al mercato, a spiegare, ad ascoltare, a postare e twittare.
Fin quando il Pd non sarà il Partito che avevate guardato con speranza e che abbiamo creduto potesse rappresentare il futuro. Il nostro futuro.
No, punto i piedi. Da qui io non me ne vado.