giovedì 5 luglio 2012

MAGARI, LA PROSSIMA VOLTA, ASPETTATE UN ATTIMO

A quanto pare la storia dei 200 milioni alle scuole private e dei tagli per 200 milioni alle scuole pubbliche è una bufala. Come al solito una certa sinistra (aiutata da un certo giornalismo, se così lo vogliamo chiamare) ha gridato allo scandalo prima ancora di informarsi ed entrare nel merito della questione, intasandoci le bacheche con post minatori, ovviamente affiancati da simpatiche vignette su come è bello leggere ed informarsi. Non sia mai.