mercoledì 7 marzo 2012

RACCOLTA UMIDO MILANO - REPORT INTERVENTO IN CDZ9

Intervento dell'Assessore Maran:
Bisogna fare la raccolta dell'umido per migliorare la percentuale di raccolta differenziata.
Per presentarla stiamo girando tutte le zone. Abbiamo ricevuto suggerimenti sulla raccolta dell'umido e su come coinvolgere i cittadini per migliorare la raccolta differenziata.
Milano spende circa 250 milioni di euro per il contratto di servizio con Amsa, che ha presentato un progetti di raccolta dell'umido da circa 5 milioni di euro l'anno.
Per riuscire a farla bene non può essere un'iniziativa calata dall'alto.
Da settembre auspichiamo si possa partire. Prima cominciando con aree campione, poi allargando a tutta la città.
Ad oggi non abbiamo impianti per il compostaggio dell'umido, ma abbiamo una città che ha, anche se non sembrerebbe, una connotazione agricola. Pensare che, anche se venisse trattato altrove, l'umido può tornare sul territorio ed essere trattato per l'agricoltura ci spinge a continuare nel progetto.

Intervento di Sonia Cantoni - Amsa
Ci sono leggi e direttive, sia europee che italiane, che invitano i comuni italiani a raggiungere il 65% di raccolta differenziata entro il 2012. Milano ora è al 34%. In Europa siamo fra le prime dieci grande città, ma non è abbastanza, soprattutto in vista di Expo.
La raccolta differenziata non è mai fine a se stessa. Deve portare al recupero dei materiali. Una buona gestione dei rifiuti si fa su diversi step: producendone il meno possibile, restituendoli ad un uso, raccogliendo in modo differenziato, recuperando energie, smaltendoli.
Milano non è brillante sulla raccolta differenziata, anche se siamo all'avanguardia, visto che tutti i rifiuti non indifferenziati raccolti vengono riusati nell'impianto di Figino per produrre energia, usata per il  teleriscaldamento.
Per aumentare la raccolta differenziata abbiamo studiato cosa c'è nel sacco nero, che in questi giorni stiamo cambiando, facendolo diventare trasparente, e abbiamo osservato che ci sono due frazioni importanti: lo scarto organico e la carta (circa 25%).
Insieme a Conieco stiamo ragionando sulle questioni relative alla carta, pensando ad una campagna per aumentare la raccolta differenziata. Milano è messa bene, ma dobbiamo fare meglio.
Il sacco trasparente, usato da 2000 comuni, sta sostituendo sacco nero condominiale in cui sono presenti i rifiuti indifferenziati. Perchè? Perché sapendo che sacchetto è trasparente le persone stanno più attente a cosa buttano nel cestino.
Per quanto concerne la raccolta dell'umido non proponiamo una sperimentazione (come accaduto nel 2009),  ma di introdurre gradualmente la raccolta dell'umido, partendo da ottobre 2012 e concludendo al 2014. La raccolta scatterà per quarti della città, seguendo l'organizzazione territoriale di Amsa. Ogni quarto di città si aggira sui 400 mila abitanti. Non si è ancora deciso dove cominciare.
Ad ogni famiglia verrà consegnato un cestello da 10 litri areato, ogni condominio avrà un bidone che si affiancherà agli altri. L'utente dovrà mettere l'umido in un sacchetto compostabile che dovrà acquistare autonomamente.
La raccolta sarà porta a porta. Una volta pieno il sacchetto andrà buttato nel bidone, senza dover aspettare il passaggio del personale. Amsa passerà due volte a settimana per svuotare i bidoni condominiali.
Per ora non è stata messa in discussione la logistica della raccolta del sacco trasparente due volte a settimana. Verrà valutato nel corso dello start up della raccolta se ridurre o meno il passaggio ad una volta alla settimana, riuscendo in questo modo a risparmiare qualcosa.
Come già detto Milano non ha un impianto di compostaggio per l'umido. L'impianto di Muggiano è stato chiuso, visto che diede molti problemi. Stiamo pensando a progettare un impianto per l'umido insieme a Brescia e Varese (Amsa è di proprietà A2A). Quasi sicuramente l'impianto non sarà a Milano.
Il fertilizzante prodotto potrebbe essere usato in orti didattici, comunali, parco agricolo sud e parco nord.
L'obiettivo è di raggiungere 70 kg per abitante all'anno.
In questo periodo, a causa della crisi e del contrarsi dei consumi, si è verificata una riduzione della produzione di rifiuti del 2-3%.
Il Comune vuole promuovere una minor produzione rifiuti.
La campagna pubblicitaria vorremo che fosse esemplare, che tenga conto dell'utenza: anziani, più lingue, comunità virtuali, comitati spontanei, cdz con più poteri e nuovo ruolo.

Risposte ad alcune sollecitazioni:


Maran

  • Per migliorare il riciclo delle scuole l'Assessore Guida sta lavorando per migliorare la raccolta differenziata. Anche la campagna "vivi con stile" deve andare in questa direzione.
  • L'obiettivo del 60% difficilmente sarà raggiunto. La raccolta dell'umido però ci fa salire del 10%. Va poi sviluppato meglio tutto il sistema di raccolta differenziata e riciclaggio. 
  • Sui mercati rionali va fatta operazione a 360 gradi su cui d'Alfonso è impegnato.
  • Per gli stranieri andrà fatta un'azione mirata. Produrremo materiale in sei lingue.
  • Non è attraverso sanzioni che si ottengono risultati importanti, ma attraverso le campagne che devono sensibilizzare. Bisogna spiegare il perché, coinvolgere, impegno che ci dobbiamo prendere tutti quanti.

Cantoni

  • Passare dalla tassa, sanzione alla tariffa è complicato. Amsa ci stava lavorando quando è intervenuta una legge dello Stato che ha cambiato il quadro legislativo di riferimento. I nostri uffici stanno ragionando sulle novità introdotte dalla legge per rimodulare il tutto, cercando di ottenere maggiore equità.
  • Amsa ha un contratto rinnovato fino 2013. Comune deve decidere se prorogare l'affidamento fino al 2021 o se andare a gara.
  • Se il Comune darà l'ok al piano partirà subito la campagna dì informazione, verso fine maggio.
  • La sperimentazione del 2009 durò da aprile a settembre. Da aprile a giugno ci furono risultati buoni, poi con le ferie ed il fermarsi della campagna comunicativa ci fu calo a settembre. La quantità di raccolta fu poca, ma la qualità buona. Sperimentazione diede esiti incoraggianti.
  • Differenziata per strada. Il problema è che ogni volta che c'è un cestino si riempie la strada di rifiuti. Nelle aree pic-nic stiamo installando cestini per la raccolta differenziata..
  • Sul sito di Amsa trovate la sezione "dove lo butto" con le informazioni utili per il riciclo
  • Amsa sta preparando un piano per far passare meno mezzi possibili dalle 8 alle 9, orario in cui il traffico è già congestionato.
  • Amsa è disponibile ad incontrare consiglieri di condominio. Sono già stati fatti, per esempio, incontri con i custodi dei caseggiati aler.
  • Le sanzioni sulla differenziata sono circa 40 mila l'anno, non molte se pensiamo ad un totale di 60 mila condomini. Sono circa l'1%. Abbiamo notato un calo delle sanzioni perché sta migliorando la qualità della raccolta.