martedì 28 febbraio 2012

NON SI PUO' DIFENDERE LUSI

Questa cosa, se è vera, mi fa vergognare di stare in questo partito.
Non è possibile richiamare chi esprime dissenso di fronte ad una gestione di soldi francamente poco chiara e non indagare e cercare di capire dove quei soldi sono finiti.
Perché, nel caso qualcuno non se ne sia accorto, ci sono migliaia di persone che investono tempo, soldi, energie e passione in questo partito.
A loro bisogna rendere conto, a loro bisogna rispondere. Non sono loro a dover dare risposte. A doverlo fare è chi continua ad infangare il nome del partito senza nessun rispetto per chi cerca quotidianamente di costruirlo. Tanti sono stufi di costruire dalla base un castello di carta che poi, irrimediabilmente, un soffio da Roma butta giù. Punto.