domenica 29 gennaio 2012

BOERI: ANZICHE' DIRE DOVREBBERO PERCHE' NON DICI MAI DOVREMMO?

Ancora una volta Stefano Boeri mi delude.
Ha ragione su tante cose: questo Pd fa fatica a fare sintesi, ad uscire dalle sabbie mobili, ad aprirsi alla cosiddetta società civile (di cui comunque fa parte), a coinvolgere i giovani.
Delude spesso, soprattutto perché ha scarsa capacità di comunicare (all'interno e all'esterno) e per un'intrinseca necessità, tutta dei sinistrati, di litigare.
Ecco, aveva ragione Berselli, i sinistrati, paradossalmente, mentre si occupano del "noi" nella società, non riescono a dire "noi" dentro il loro partito.
Allora, caro Stefano, tu che sei un vulcano di idee, che hai a cuore questo partito (perché hai a cuore il partito, vero?), smetti di continuare a dire cosa dovrebbero fare gli altri, perché è troppo semplice.
Mettiti al servizio, dimostra di voler fare squadra, aiuta a organizzare la conferenza programmatica e mettici la faccia insieme al gruppo dirigente. Sei nella posizione per poterlo fare, non credo che il tuo aiuto sarebbe sgradito.
Per una volta, fai squadra.
Allora, solo allora, la tua critica servirà al partito e non solo a te stesso.