venerdì 8 ottobre 2010

RINGIOVANIMENTO SENZA CHIRURGIA ESTETICA

L'ordine del giorno, proposto da Civati, all'assemblea nazionale di oggi, per le primarie nei collegi se rimane questa legge elettorale, e per ringiovanire un po' i nostri parlamentari.

Ai componenti l'Assemblea nazionale del Partito democratico:
Considerato che
lo Statuto del Partito Democratico (articolo 22 comma 2) fissa a tre il numero massimo di mandati svolgibili nel Parlamento italiano e in quello europeo, non cumulativi e derogabili solo in via eccezionale, in misura definita dallo Statuto stesso;
lo Statuto stabilisce inoltre (articolo 18, comma 9) le primarie di collegio come metodo per scegliere i candidati alla Camera e al Senato, sempre e comunque a prescindere dal sistema elettorale in vigore.
attualmente siedono in Parlamento per il Partito Democratico molti più eletti "plurimandatari" di quanti ne sono previsti dalle deroghe;
stante l'attuale crisi politica, sarebbe opportuno che il Pd garantisse sin da oggi a tutti i cittadini la certezza delle primarie di collegio, a prescindere dalle eventuali evoluzioni della legge elettorale e dalla durata del Governo stesso.

si chiede

All'Assemblea Nazionale del Pd di esprimere il suo voto sull'applicazione di queste due regole statutarie, e agli organi esecutivi tutti l'impegno a farle rispettare rigorosamente, in particolare in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.