giovedì 23 settembre 2010

VALUTIAMO LA RESIDENZA

Mentre la dosoccupazione giovanile che vola al 27,9%, la Lega ha un'idea brillante per rendere più competitivi i giovani italiani: inserire come criterio per l'ammissione all'università la residenza, al posto del voto di maturità. Perchè un giovane del sud più bravo di uno del Nord gli ruba il posto.
Che al sud i voti siano dati con un po' più di generosità è verificabile anche dalle statistiche, ma la risposta non può e non deve essere la residenza.
Preparare dei test che valutino l'effettiva preparazione degli studenti no?